Festival Passport n°2: Sherwood, la migliore alternativa

Lo Sherwood Festival spegne 20 candeline quest’anno e si prepara ad un’altra grande edizione di musica e tanto altro. Dal 7 giugno al 6 luglio allo Stadio Euganeo di Padova.

Per raccontarvi questa edizione 2019 del festival abbiamo scomodato CIMINI, quindi oltre alla nostra puntata con tutte le info sullo Sherwood sentiremo un po’ anche cosa racconta uno dei protagonisti del festival e di molte altre serate musicali lungo tutto lo stivale.

La storia del festival parte da molto lontanto: nel 1976 nasceva il laboratorio Sherwood che dall’anno successivo diventava anche Radio Sherwood, emittente radiofonica indipendente padovana.

Da questo progetto, che dal 2011 è passato dall’fm al web, è nato lo Sherwood Festival. Giunto quest’anno alla ventesima edizione, il festival si svolge nel Parcheggio Nord dello Stadio Euganeo di Padova dove ha trovato la sua collocazione ideale.

Negli anni sul palco dello Sherwood si son presentati Manu Chao, Alice in Chains, The Prodigy, No Fx, Die Antwoord, Public Enemy, Sepultura, Mogwai, Fatboy Slim, Cypress Hill, The Fleming Lips, Suicidal Tendencies, Alpha Blondy, Gogol Bordello, Subsonica, Vinicio Capossela, 99 Posse, CSI, Verdena e molti altri. L’edizione 2019 non delude le aspettative, ma della line-up vi parleremo più avanti.

Lo Sherwood è vivo e pulsante grazie all’immenso e preziosissimo lavoro fatto da centinaia di volontari e soprattutto grazie alla collaborazione e cooperazione di moltissime realtà autogestite e centri sociali del Nord-Est.

Dalla loro passione prende vita un festival che non è solo musica ma offre tanto, tantissimo, puntando sempre su temi etici come l’emergenza climatica o l’antirazzismo.

“Non chiederemo mai il permesso di essere liberi.”

Il motto dell’edizione 2019 denota chiaramete lo spirito del festival, aperto, multiculturale e per tutti. Per il sesto anno consecutivo lo Sherwood Festival promuove un progetto di inclusione sociale e formazione professionale per circa 60 richiedenti protezione internazionale, uomini e donne, che vivono nella città di Padova.

Ma come dicevamo Sherwood si batte anche per l’emergenza climatica e punta ad essere un festival ad impatto 0. Già dalle scorse edizioni e quest’anno ancora di più il festival è riuscito a diminuire il propio impatto per quanto riguarda l’uso della plastica o promuovendo la mobilità sostenibile.

Oltre alla musica dicevamo, il festival propone molte altre attività. Dall’area sport all’Oasi di Little Jhon dove potete lasciare i vostri pargoli per recuperarli a fine concerto. Il corso per pizzaioli con attestato finale, la zona con libri, fumetti e mostre d’arte.

Insomma di tutto di più per passare dei momenti indimenticabili.

Come raggiungere il festival: sul sito trovate le indicazioni per arrivarci in bicicletta dal centro della città, altrimenti ci sono le navette gratuite e gli autobus di linea.

Sempre sulla sezione del sito dedicata ai trasporti ci sono le indicazioni per i pullman per chi arriva da lontano o i treni. Ci sono infine le indicazioni per arrivarci in macchina, ma solo se occupate ogni posto a sedere con le natiche di qualche amico.

I biglietti: anche sui biglietti lo Sherwood distrugge la concorrenza. Alcune serate sono denominate “un euro può bastare”, sono quindi ad offerta libera, mentre altre hanno costi comunque molto ridotti.

Arriviamo alla parte interessa di più tutti noi, soprattutto per decidere i giorni in cui partire per la foresta dello Sherwood: la line up!

7 giugno Murubutu (1€ può bastare)

8 giugno Dutch Nazari + Era Serenase (1€ può bastare)

9 giugno Boogie night with The Cadillac live (1€ può bastare)

11 giugno Bartolini + Roncea (1€ può bastare)

12 giugno Rkomi (18€)

13 giugno Diplomatico e il collettivo Ninco Nanco (1€ può bastare)

14 giugno Colle der Fomento + Assalti Frontali (10€)

15 giugno Holi – il festival dei colori (5€)

16 giugno GASP! Una giornata dedicata ai fumetti (1€ può bastare)

18 giugno Coma_Cose (20€)

19 giugno Dropkick Murphys + The Interrupters + The CreepShow (30€)

20 giugno Trivel Collective Festival (1€ può bastare)

21 giugno Carl Brave + CIMINI (20€)

22 giugno Altavoz de dia *19 con Timo Maas, Archie Hamilton e tanti altri (15€)

23 giugno Giornata dedicata allo sport, soprattutto quello popolare (1€ può bastare)

25 giugno Lacuna Coil + Dawn of Memories (25€)

26 giugno Capo Plaza + Orli (20€)

27 giugno Derozer (1€ può bastare)

28 giugno Motta + I Hate My Village (20€)

29 giugno Ska-p + Zebrahead + Los Fastidios (30€)

30 giugno Sherwood for Kids – una giornata dedicata ai bambini (1€ può bastare)

2 luglio Madman + Nayt (18€)

3 luglio Koffee and the Raggamuffins Bomchilom and Mr Robinson (1€ può bastare)

4 luglio Sherwood goes HC – giornata di punk-hardcore (1€ può bastare)

5 luglio Subsonica (20€)

6 luglio Tre Allegri Ragazzi Morti + Disperato circo musicale + Psychodrummers (1€ può bastare)

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: