coachella 10 cose da sapere

Le 10 cose da sapere per una conversazione sul Coachella

Se siete degli appassionati di festival il nome Coachella non vi sarà nuovo, ma non per questo siete al sicuro. Volete far colpo su una ragazza, brillare durante una conversazione o sentirvi davvero fighi? I maghi dell’improvvisazione possono spiccare con due informazioni, ma averne un paio in più non fa male. Ecco perchè abbiamo confezionato un’agevole lista di cose da sapere per parlare di uno dei festival più chiacchierati (e con giusta ragione) a livello mondiale. 

1 – La prima edizione del festival si è tenuta nel 1999, ma qualcosa è andato storto: l’affluenza di pubblico non è stata delle migliori e gli organizzatori hanno deciso di non ripetere l’esperienza. Almeno per l’anno successivo. Per fortuna hanno cambiato idea e dal 2001 il Coachella si tiene regolarmente e sempre più gente parte alla volta di Indio, nella calda California. 

2 – No, il nome non c’entra con il termine inglese couch, come qualcuno aveva ipotizzato. L’origine di Coachella, che indica il nome esteso di Coachella Music and Arts Festival è legata al nome del serpente simbolo di Città del Messico. Quindi, si, fregiatevi della pronuncia spagnola che avete imparato in erasmus.

3 – Per un motivo ancora da definire il Coachella è il festival con il maggior numero di star avvistate sottopalco. E voi direte, embè? La diretta conseguenza è che i biglietti finiscono immediatamente, se quindi non siete amici di una celebrità, o non lo siete voi stessi, sarà difficile accaparrarsi un ingresso ora.

4 – Se non volete rinunciare potete seguire tutto ciò che accade attraverso i social: essendo un evento molto figo, con gente figa, tutto viene documentato. Snapchat e Instagram in particolare registrano una quantità esorbitante di contenuti e dedicato all’evento filtri appositi. No, il fenicottero rosa non lo potete portare perchè è già out, caproni!

5 – Torniamo alla musica: tradizione vuole che ogni anno si tenga al Coachella una reunion di band sciolte da tempo: The Verve, Rage Against The Machine, Jesus and Mary Chain sono alcuni nomi per farvi un’idea.

6 – L’ideatore del Loolapalooza, un altro evento di spessore non discutibile, prende parte ogni anno al festival, sin dalla sua creazione.

7 – L’idea di creare questo evento è legata al mito di Woodstock, tant’è che la prima (sfortunata) edizione nasco dopo il trentennale della storica manifestazione musicale.

8 – Se siete dei nerd e inspiegabilmente avete trovato un modo per gabbare il sistema gli organizzatori vi premiano con un regalo tutto speciale: in un’area apposita del Coachella c’è la possibilità di sfidarvi in un torneo di sasso carta e forbici. O a qualsiasi altro gioco per intenderci: si chiama Activity Field of Dreams.

9 – Se avete voglia di vivere appieno lo spirito del festival potete dormire in tenda si, ma in una particolare: basterà prenotare le capanne ispirate a quelle dei nativi americani di Lake Eldorado, costruite apposta per voi.

10 – Se avete già addocchiato la line up di quest’anno avrete visto la presenza di Beyoncè. Perchè è così speciale? Lo scorso anno aveva davouto dare forfait a causa della maternità, venendo così “rimpiazzata” da Lady Gaga. Quest’anno accontenta i suoi fan che la aspettavano con anzia.

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: