albori festival 2017: il lago della musica

Una pausa sul lago: Albori Festival suona a Paratico

Ve l’avevamo già anticipato indicandolo come uno degli appuntamenti perfetti per una fuga musicale. Da domani  sul lago d’Iseo si alzerà la musica per la prima edizione di Albori Festival, che proseguirà fino a domenica 9 luglio.

Un evento nuovissimo, ma che secondo noi ha tutte le carte in regola per diventare un appuntamento imperdibile nelle estati degli appassionati di musica, soprattutto se indipendente: a farvi compagnia ci sarà infatti il meglio degli artisti del panorama nazionale. Albori si terrà nel bresciano, a Paratico, nell’area dell’ex stazione. Davanti il palco, dietro il lago che risplende di musica. Già la location fa acquisire punti. Ad aprire la prima edizione ci penserà una serata ben dosata: venerdì 7 si inizia con Samuel, che con il progetto solista sta facendo ballare tutti i festival estivi, accompagnato da Bruno Belissimo, Dan Turbolento e Mulai. Solo l’inizio che serve per farvi capire quanta energia sarà sprigionata durante il week end.

Andate a riprendere un po’ le forze in tenda perché sabato servirà essere carichi. La collaborazione con La Tempesta dischi ha messo sul piatto una data succulenta: gli artisti che si esibiranno saranno tantissimi, e non vi permetteranno di sedervi nemmeno un attimo. Luci della centrale elettrica, Tre allegri ragazzi morti, Pan del Diavolo, Giorgio Canali e Rosso Fuoco, Blindur, i dj set di Aucan, Godblesscomputers…e poi la Tempesta Illustrata e le letture di Maria Antonietta. Siete stanchi? Mammolette!

tempesta sul lago 2017

Rigeneratevi osservando il lago, fatevi forza e resistete perché domenica 9 non potete assolutamente mollare la presa. Il collaborazione con Woodworm, che assieme a La Tempesta Dischi è una delle realtà più interessanti del panorama italiano, ci si distrugge. Oh, in senso buono eh! Solo una parola per anticipare uno dei gruppi: “vaffanculo!”. Si esatto, avete indovinato, siamo parlando dei Fast Animals and Slow Kids. Assieme a loro gli Zen Circus ribadiranno il concetto cantando “Andate tutti affanculo”. Per tenere alta l’atmosfera Albori Festival lancia sul piatto una selezione interessante: Verano, Edda, Spartiti e Le Capre a Sonagli (che non potete assolutamente perdere). C’è spazio anche per la nuova musica con l’esibizione del contest #Webforlife assegnato all’Arezzo Wave.

Ok, vi avevamo preso in giro, in realtà potevate riposarvi, ma era chiaro che non sarebbe stato facile, calcolando che si sarebbero esibite 20 band in 3 giorni. Gli organizzatori di Albori Festival hanno fatto di tutto per rendere ogni momento interessante, pensando a tutto. A dormire, per esempio: ogni tanto la musica smetterà e potrete rientrare il tenda. Lo spazio camping è vicinissimo all’area del festival e potrete appoggiare tenda e birrette nel vicino spazio allestito a Credaro. E per mangiare un’area attrezzata con food truck a vostra disposizione con un ampissssimo ventaglio di possibilità: uno su tutti, il menù tipico pota! Tutte le informazioni del caso, oltre agli itinerari per raggiungere la location sono disponibili sul sito, dove potrete anche acquistare il biglietto. Ma cosa fate ancora li?! Andate a preparare zaino e tenda e partite! Ci vediamo là!

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: