Sound Vito porta in Veneto i Backyard Babies, e non solo!

il

Dal 7 al 9 giugno a San Vito di Legnago (VR) torna Sound Vito, il festival, giunto alla sua dodicesima edizione, è sempre in crescita esponenziale.

L’associazione Sound Vito nasce nel 2002 da un’idea di alcuni ragazzi veronesi che si prefiggono l’obiettivo di promuovere la musica in ogni sua forma a San Vito di Legnago, piccolo centro del veronese. Dal 2007 il festival ha attirato l’interesse di molte realtà della provincia e non solo diventando un punto di riferimento della regione e di tutto il nord Italia.

L’edizione 2017 aveva portato sul palco Fast Animals & Slow Kids, Derozer, España Circo Este e tanti altri nomi, anche stranieri, attirando un pubblico molto numeroso che aveva affollato l’area del festival.

L’edizione 2018 prenderà il via giovedì 7 giugno con Rumatera, band punk veneta che si è imposta dal 2007 nel panorama italiano nonostante, particolarità non da poco, cantino quasi esclusivamente in dialetto veneto. Ad aprire la serata ci penseranno Joe VictorDA QUAGGA.

Il costo dell’ingresso della prima serata è, udite udite, gratuito fino alle 20. E poi diventa di soli 2€.

In questa edizione 2018 gli organizzatori si sono spinti in altissimo riuscendo a portare all’interno del loro “piccolo” festival una delle band più rappresentative dell’hard rock europeo. Provenienti dalla Svezia sono in giro dal 1987, più di 30 anni, hanno prodotto 7 album e hanno energia da vendere. Stiamo parlando dei Backyard Babies.

Backyard Babies @ Sound Vito

Saliranno sul palco del Sound Vito venerdì 8 giugno come headliner, ma prima di loro, per non farci mancare nulla, ci saranno i Giuda band glam rock romana molto interessante,  the Brokendolls potentissima band rock veronese, sempre sul genere ci saranno anche i Superhorror, e i  Mr. Woland.

Il biglietto d’ingresso per questa incredibile e “fucking super rock” serata è di soli 8€, meno di due birre!!!

E infine, per chiudere al meglio il festival: Pinguini Tattici Nucleari. La band bergamasca non ha bisogno di molte presentazioni essendo ormai entrata a gamba tesa nel panorama musicale indie italiano. La “cazzonaggine” di Riccardo Zanotti & Co. servirà solo a far impazzire definitivamente i fans dato che a scaldare gli animi, durante la serata, ci avranno già pensato artisti del calibro di quei geni del rock demenziale noti come I CamillasGiancane, l’irriverente Re TarantolaMondo Frowno.

Lo sbalorditivo prezzo, anche per questa serata, è di 4€ a partire dalle 20.

Ma il festival non è solo musica: dai mercatini handmade agli spazi per associazioni e installazioni artistiche, dai food truck al terzo e divertentissimo Torneo Regionale di Briscola Mascherata. Non so cosa sia ma vale certo la pena scoprirlo!

E a completare un programma che già così dovrebbe avervi fatto venire la bava alla bocca, aggiungiamo che il campeggio è libero. Insomma, non si spende niente e la musica fa paura, se non siete già lì vengo a prendervi a casa!