Premio-Bindi 2018

Premio Bindi 2018: al via la musica a Santa Margherita Ligure

Vi ricordate, ve ne avevamo partalto un po’ di tempo fa: il Premio Bindi sta per prendere finalmente il via! Giuanta alla 14esima edizione questa magica rassegna musicale porterà tantissimi artiti a Santa Margherita Ligure. Dal 6 all’8 luglio si esibiranno sull’affascinante palco dei  Giardini a Mare i nuovi talenti del panorama cantautorale nazionale.

La direzione artistica firmata Zibba garantisce un’attenzione da sempre puntata sulla nuova musica emergente. Vetrina, happening e occasione di confronto in un contesto ormai noto e prestigioso, con ospiti di prestigio tra artisti affermati e cantautori in rampa di lancio. Diamo un occhiata al programma: venerdì 6 luglio iniziamo con la proiezione di “La canzone d’autore secondo Enrico de Angelis”, del regista Michelangelo Ricci, dove proporrà anche alcuni suoi brani in veste di cantautore. A seguire l’esibizione dei vincitori dei contest “Duel” (Chiara Effe) e “Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore” (Le teorie di Copernico).

Si passa a sabato 7 luglio con l’esibizione dei finalisti, in tutto 8, del Contest del Premio Bindi: Paolo Antonio, Braschi, Massimiliano D’Alessandro, Federico D’Annunzio, Roberta De Gaetano, Elasi, Jack Jaselli, Lisbona.  Sarà ospite Armando Corsi, oltre al Premio Artigianato della Canzone, Ernesto Assante. Durante la serata Armando Corsi presenterà “Luigi”, album dedicato a Luigi Tenco e realizzato con Roberta Alloisio.

Terza e ultima giornata domenica 8 luglio, quando la giornata presto inizia con Ron, Coma_Cose,  Mirco Menna e Roberta Giallo (Vincitrice Premio Bindi 2017). In programma anche la presentazione, condotta da Elisabetta Malantrucco del volume “Evviva Sanremo. Il festival della canzone italiana tra storia e pregiudizio” di Paolo Jachia e Francesco Paracchini (Editrice Zona). Ad accompagnare l’incontro anche interventi musicali di Patrizia Cirulli, che proporrà alcuni brani del suo album “Sanremo d’autore”. Durante la serata Ron ritirerà il Premio alla Carriera, dedicandolo a Lucio Dalla con un set, passando da “Piazza grande” a “Non abbiam bisogno di parole” a “Attenti al lupo” per sottolineare il valore artistico della sua carriera di musicista e arrangiatore. Ad Accompagnare Ron anche l’esibizione di Mirco Menna e quella della vincitrice del Bindi 2017 Roberta Giallo.

In attesa della serata dedicata al contest vi diciamo che la peculiarità di questo concorso è la valutazione dell’artista nel suo complesso. Ogni finalista si esibirà davanti alla giuria due volte: al pomeriggio sul palco sul lungomare con due brani autoriali propri in versione acusticae la sera sul palco dell’anfiteatro Bindi, con una cover di un cantautore italiano e a un brano proprio. A giudicare i partecipanti un gruppo d’eccezione: Ernesto Assante (Repubblica), Roberta Balzotti (Rai), Armando Corsi (musicista), Massimo Cotto (Virgin Radio), Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte), Enrico de Angelis (storico della canzone), Daniela Esposito (ufficio stampa), Guido Festinese (Manifesto), Riccardo Loda (Warner Chappell), Elisabetta Malantrucco (Rai), Christian Marras (produttore), Lucia Marchiò (Repubblica Genova), Mirco Menna (musicista), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era), Andrea Podestà (saggista e segretario di giuria), Massimo Poggini (spettakolo.it), Ezio Poli (L’isola ritrovata), Massimo Schiavon (Queste piazze davanti al mare).

In palio per chi si aggiduicherà il Premio Bindi 2018 e una borsa di studio in denaro; per il miglior autore la Targa Giorgio Calabrese da parte di Warner Chappell Music Italiana, oltre ad una borsa di studio. Riconoscimento anche per il miglior arrangiamento che riceverà la Targa Quirici. Targa per la Migliore Canzone da parte dell’etichetta Platonica, e a concludere il giro di assegnazioni anche Ernesto Assante riceverà il Premio Artigianato della Canzone.

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: