Dentro la testa di Dardust al Tpo di Bologna – photogallery

Dardust ha dato prova di grande coraggio e grande maestria. La data 0 del tour Storm and Drugs è stata un capolavoro di musica e visuals, come essere in un film.

Dario Faini, in arte Dardust, è pianista, compositore e discografico italiano. Inizia a creare e diffondere la sua musica nei primi anni 2000 e molti successi italiani degli ultimi anni hanno la sua firma. Magari non ve ne siete nemmeno accorti ma nelle ultime edizioni di Sanremo il suo nome appariva molto spesso. E’ il Re Mida della musica italiana, quello che tocca lui diventa oro.

Ma non si occupa solo di comporre e arrangiare per altri artisti, Dardust porta avanti la sua musica senza sosta. Nel 2019 ha portato in giro il Lost in space tour ed ora torna live con Storm and Drugs, ispirandosi alla corrente artistica tedesca di fine ‘700, Sturm und Drang. L’album è il terzo capitolo di una trilogia iniziata con 7 scritto a Berlino e Birth in Islanda. Il nuovo album nasce ad Edimburgo.

Sabato 22 febbraio siamo stati al Tpo di Bologna per la data 0 del tour ed è stato come un viaggio nell’iperspazio. Sul palco ci sono Vanni Casagrande e Marcello Piccinini tra percussioni e synth. Al centro, tra pianoforte, mixer e synth: Dardust.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La musica, che fonde melodie al pianoforte e basi elettroniche da club berlinese, sono tutt’uno con i visuals che si susseguono sullo sfondo. Paesaggi distopici, animali fantastici, colori sgargianti e come se non bastasse una vera pioggia tra il palco e il pubblico. Non credo si sia mai visto nulla di simile, ma per la prima volta pioveva dentro al Tpo durante un concerto e nessuno si è preoccupato. In effetti era tutto architettato al meglio.

Lo spettacolo si divide in due parti, la prima parte Storm dal taglio più intimista e teatrale, la seconda Drugs, che attinge alla musica elettronica più potente e ritmata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Setlist Dardust Tpo 22/02/2020

  1. Haydn
  2. Whitout you
  3. S.A.D.
  4. Prisma
  5. Ruckenfunger
  6. Lost and Found
  7. Sunset on M.
  8. Birth
  9. Enjoy the light
  10. Sturm I
  11. Sturm II Rondò veneziano
  12. Bardaggin
  13. The wolf (piano solo)
  14. The neverending road
  15. Butterflies
  16. Sublime
  17. Storm and drugs
  18. Beautiful solitude
  19. Haydn Symphony in B flat

Le prossime date del tour sono: Roma il 27/02 allo Spazio Rossellini, Milano il 05/03 ai Magazzini Generali, Torino 06/03 all’Hiroshima Mon Amour.

 

 

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: