Cosa succede, cosa succede in città…a Capodanno si balla con Dancin’Bo!

Cosa succede, cosa succede in città, c’è qualche cosa…qualcosa che va, e molto bene! Se solo Vasco avesse saputo di questo capodanno cittadino la canzone sarebbe stata diversa.
Eh già, perché dopo la discussa playlist natalizia dello scorso anno Bologna ha messo al bando l’indie e ha investito per un capodanno diffuso e sopratutto local!

Un nuovo modo di fare festa che si chiama Dancin’Bo“: 5 giorni di eventi, tutti i quartieri coinvolti, concerti pensati per tutti i gusti.
Non allarmatevi, il tradizionale rogo del vecchione è stato mantenuto, ma per soddisfare tutte le cittadine e i cittadini (e anche chi giunge da fuori Bologna) si portano in tavola dj set, valzer in piazza e una ricca programmazione al Teatro Comunale. Protagonista indiscusso di questo passaggio dal 2018 al 2019 sarà il ballo, in tutte le sue forme e declinazioni: Bologna dà i numeri con 400 danzatori, più di 25 realtà tra scuole di danza, associazioni culturali e sportive 16 diversi luoghi della città. Luoghi diversi, non solo i classici portici o la piazza, ma anche il Mercato Sonato, il centro Montanari, il TPO e l’Arci Benassi.


Dall’organizzazione fanno sapere: “Un’idea che intendiamo sviluppare anche nei prossimi anni, aprendola quanto più possibile alle proposte della comunità. Dancin’Bo è l’invito del Comune di Bologna a danzare e a partecipare“.

E se non siete da valzer potete scegliere tra lindy pop, tango, danza classica, valzer, break dance, balli di gruppo, latino americani, folk, etnici e tradizionali. Un programma ricco, ricchissimo che si svolgerà tutti i giorni dal tardo pomeriggio nel centro storico, per continuare poi a fare festa negli spazi urbani coperti. Un modo nuovo di festeggiare e anche di scoprire la città.
E poi non si poteva far a meno dello speciale omaggio a Lucio Dalla: le celebri Piazza Grande, Felicità e Balla balla ballerino prenderanno vita con le coreografie di Alessio Vanzini.

Però lo sappiamo che voi state scorrendo questo articolo perché avete una grande , enorme domanda che vi rotola in testa come un criceto impazzito: “Ma tu a capodanno cosa fai?”. Ed ecco la risposta: a capodanno si balla! Facile, direte voi. E Bologna si offre con una festa in piazza maggiore dove scuoterete i lombi con una selezione di musica dedicata non solo alla zia e alla nonna, ma anche all’avventore più giovane. Ai piatti i DJ bolognesi del Collettivo Musicalista Petroniano (Davide Cassoli Cash DJ, Alessandro Murisciano Muri DJ, Daniele Palmieri Dano Deep DJ, Stefano Malaisi DJ, Rodolfo Candi Kando DJ e Luigi Giusti DJ) un gruppo di dj local, già attivi sul territorio da tempo, che hanno un unica missione: creare una selezione musicale pensata apposta per far ballare e divertire tutti. E allo scoccare della mezzanotte ci si scatena: dopo il tradizionale falò si fa festa in giro per la città, nei tanti locali che sono pronti ad accogliervi con feste e serate ah hoc. E se poi volete un after particolare, il 1° gennaio in Piazza Maggiore appuntamento alle 12.30 con un ben-augurante valzer collettivo! Che le danze abbiano inizio!

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: