La periferia al centro di Rigenera SmArt City

Quando la periferia si fa centro, quando le cose belle accadono ai margini della città, allora si parla di un nuovo festival: Rigenera Smart City – Festival delle Periferie Musica, arte, creatività e cultura traslocano, prendono un bus, un tram, fanno una passeggiata e si installano in luoghi inusuali di Palo del Colle. A guidarle, la quinta edizione di un evento dedicato alla rigenerazione urbana.

La cittadina di Palo del Colle, situata a 17 km da Bari, vedrà avvicendarsi arte, incontri e dibattiti per quattro giorni, dal 6 al 9 settembre. Un week end lungo per avere il tempo di familiarizzare con zone che troppo spesso consideriamo marginali, prive di spunti interessanti. 
A condurre le danze sarà Carlo Massarini, che introdurrà per primi i live: confermati Motta e Cosmo (7 settembre), poi Selton e Mannarino (8 settembre). A concludere Eugenio Finardi,LeMandorle, Giuvazza e I Ministri (9 settembre)  Gli incontentabili della notte potranno anche ballare con il dj set di Deep Inside, che chiuderà le esibizioni. E gli appuntamenti sono tanti: Rigenera SmART City dedica uno spazio speciale a start up e neo imprese distinte a livello locale o internazionale nell’innovazione e promozione delle buone pratiche. Molta attesa anche per i meeting gratuiti che discuteranno di idee che possono cambiare il mondo.

Da non perdere la  replica di de “ILIADE” di Corrado D’Elia, con l’aggiunta dei meravigliosi live painting di Renzo Francabandera. Uno spettacolo che riporterà agli occhi del pubblico una storica periferia mitologica. Fino al 9 settembre sarà possibile visitare anche lo spazio dedicato alle installazioni interattive a cura di Michele Cremaschi.
Ma se siete degli affamati di festival vi aspetta un antipasto speciale: il pre festival, che l’1 e 2 settembre farà già smuovere le strade di Palo del Colle, musica, live painting, teatro e incontri si alterneranno per dare il primo impulso a spazi abbandonati.

Rigenerazione appunto, che da il nome a Rigenera smART City, puntando alla creazione di un punto di raccordo attraverso la cultura. Il messaggio dell’organizzazione è “si può cambiare, si può fare tutti assieme e soprattutto si può fare”, e ce lo dice dando spazio, attraverso gli eventi e gli spazi di incontro, diffondendo gli esempi di chi l’ha fatto e ha avuto un impatto positivo.Spazio quindi alle idee e sostegno a chi non ha ancora trovato la spinta giusta per prendere il volo. Non a caso la scelta di un luogo periferico: “vissuto da tutti coloro che vivono ai margini della società, più a rischio nel cadere nelle reti della criminalità e della malavita”. Sotto questa spinta nasce il “gemellaggio delle periferie” che coinvolgerà cinque realtà: Scampìa (Napoli); Tor Bella Monaca (Roma); Librino (Catania); Brancaccio (Palermo); Begato (Genova).
Un linguaggio pacifico e propositivo scelto dall’organizzazione anche grazie all’approccio giovane: uno staff completamente under 35, capace di tessere rapporti nella città. A fare da base dell’evento sarà il Laboratorio Urbano Rigenera, uno spazio nato nel novembre 2013 dalla rigenerazione di uno spazio abbandonato da due decenni. Un headquarter di 1500 mq eco-sostenibile al 100%, che contiene una sala teatro, una libreria, una radio, spazi di coworking e un bistrot. Uno spazio  dedicato alla discussione e alla crescita, dove riunirsi per dare corpo alle proprie idee. Non a caso in questo 2018 il Laboratorio Urbano Rigenera è stato segnalato e inserito come una della cento esperienze d’eccellenza europea per le buone pratiche di riqualificazione urbana e innovazione sociale.
Rigenera smART city ci mostra un nuovo volto del territorio, da scoprire e vivere fino al 9 settembre
www.rigeneralab.org e www.rigenerasmartcity.it

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: