Manuel Agnelli concerto Verona

Confidenze e intimità sul divano: An Evening (a Verona) with Manuel Agnelli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Chiara Mastrangelo 

Manuel Agnelli si è esibito al Teatro Filarmonico di Verona il 22 novembre. La nostra Chiara Mastrangelo ha colto l’essenza dell’eclettico cantante con gli scatti della serata “An evening with Manuel Agnelli“. Un concerto che mantiene il tono confidenziale già sfoggiato nel precedente tour; la scaletta è libera, i pezzi si cambiano, prevedono incursioni letterarie e narrazioni personali. Manuel Agnelli dialoga liberamente con il pubblico in una dimensione intima e dialogica dove non solo la musica la fa da padrona. Sul palco lui, il frontman magnetico degli Afterhours, ha eseguito brani della band, ma non solo: tra i pezzi più celebri come L’odore della giacca di mio padre anche cover di pietre miliari che hanno costruito pian piano il suo cammino di formazione musicale. Tra queste Lou Reed, Beatles, ma anche Lana del Rey, Nick Cave e Joy Division.

Sul palco con Manuel Agnelli anche il violinista, arrangiatore e polistrumentista ormai da anni al fianco del cantante, Rodrigo D’Erasmo. Sono loro ad occupare uno spazio domestico, adatto ad uno scambio intimo: la scenografia è un salotto, quello che ci si immagini possa esistere nella casa di un musicista come Agnelli. Un divano tra chitarre elettriche, pianoforte e chitarre acustiche, dove il cantante si muove con naturalissima fluidità. Un concerto che conferma la potenza musicale e lirica e che in meno di un anno ha conquistato fan e non solo.

 

 

 

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: