irlanda in festa

Quattro giorni di Irlanda a Bologna: è Irlanda in Festa 2018

Dodicesimo compleanno per Irlanda in Festa! La più conosciuta manifestazione italiana dedicata al verdissimo e luppoloso Saint Patrick Day torna con musica, cucina e birra irlandese. Tra poco arriverà la tappa bolognese che dal 15 al 18 marzo scuoterà il Parco Nord a colpi di folk dando il via al tour che passerà poi da Brescia, Firenze, Nonantola, Padova, Parma, Pesaro, Polcenigo e Trezzo.

Negli anni scorsi Irlanda in Festa ha contato più di 50 mila appassionati diventando la festa a tema irlandese più importante d’Europa, ovviamente fuori dai confini di San Patrizio. A Bologna si andrà in Irlanda per quattro giorni dal 15 al 18 marzo, partendo da PalaIrlanda ed Estragon, al Parco Nord. Viaggio molto economico a dire il vero: l’ingresso è rigorosamente gratuito, ad eccezione dei due appuntamenti previsti con Modena City Ramblers e Calexico programmati all’interno di Estragon. Come sempre insomma, la musica migliore!

Si inizia il 15 marzo con tre concerti: Drunken Lullabíes, con il loro irlandesissimo folk & trad with a twist, seguiti dai connazionali The Cardinal Sins. A chiudere la prima serata arriva poi Cisco, che ci darà la buonanotte per l’appuntamento successivo.

I Calexico arriveranno direttamente da Tucston venerdì 16 marzo per celebrare l’uscita di The Thread That Keeps Us, nono album targato imprevedibilità e mix musicale. Mentre la band si esibirà all’Estragon, il PalaIrlanda ballerà con Tribanda, The Banjacks, Lennon Kelly e Selfish Murphy per chiudere la serata.

La sera successiva è riservata ai più nostrani Modena City Ramblers, che come da tradizione faranno ballare con i loro successi più famosi. I MCR promettono una una scaletta inedita farcita di ballad “irish”.  Parallelamente al PalaIralanda si partirà con concerto a ballo con Alzamantes, i meravigliosi Nuju e gli scatenati Folkabbestia.

Domenica 18 si parte dal pomeriggio con uno stage di danza ceili e live della Sbanda Ballet, un match internazionale di boxe , fino ai live degli irlandesi Say No More e  The Old Moderns, e la chiusura dei The Black Clover dalla Francia.

Irlanda in festa però non è solo musica! La sezione enogastronomica anche quest’anno è da leccarsi i baffi! Gli chef Damien O’Shea e Patrick Browne arrivano da Cork per deliziarci con i piatti tradizionali al ristorante Connemara: classicissimi Fish&Chips, il salmone affumicato, stinco al forno cotto in Kilkenny ma anche pollo arrosto con funghi a la creme, golosissimi Baileys CheesCake, Bread & Butter Pudding with softly Whipped e tanto altro. Sbav! Ma a farla da padrone forse saranno le birrerie, pronte a spillare Harp, Kilkenny e su tutte sua maestà la Guinness.

 

 

 

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: