Pistoia Blues 2017: continua la storia della musica con grandi nomi

Torna anche per il 2017 uno dei festival musicali storici in Italia. Per la 38 esima edizione del Pistoia Blues il programma si conferma uno dei più ricchi e interessanti nel panorama nazionale.

Il Pistoia blues rimane imperterrito un appuntamento imperdibile. A partire dal 1980 il festival ha portato anno dopo anno grandissimi nomi nella cornice della città toscana. La lista degli artisti saliti sul palco è lunghissima e va dal rock dei The National (che abbiamo amato lo scorso anno), ma passa anche per Lenny Kraviz, Subsonica. Ancora Paolo Nutini, lo storico Frank Zappa, B.B. King, Sting.

Il programma di questa edizione ha preso il via con alcuni concerti  a febbraio. Per mettere in chiaro che le intenzioni erano sempre il perseguire la musica di qualità, hanno suonato grandi artisti: Paul Warren il 14 febbraio e John Mayall il 23 dello stesso mese. L’anteprima non ha deluso le aspettative, creando grande attesa per l’inizio dell’evento estivo.

Dopo una sfortunata data annullata il 28 giugno, con l’assenza di Franco Battiato, il Pistoia Blues prende il via. Meravigliosa l’esibizione degli originalissimi 2Cellos nella Piazza del Duomo il 29 giugno. Unica data italiana quella del 4 luglio invece per Little Steven & the disciples of soul, con Maurizio Pirovano, Audyroad e Luca Burgalassi. Pausa di una serata per prepararsi poi a Editors e The Cult, che assieme ad uno special guest smuoveranno la piazza il 6 luglio. Il 7 luglio un evento speciale ad ingresso gratuito: sul palco i vincitori del contest Obiettivo Bluesin. Tre band si esibiranno seguite poi da Alex Britti:  091 Blues dalla Sicilia, i Ramrod da Novara e Miguel Y la Muerte da Arezzo.

Si procede spediti con un po’ di musica made in Italy: Mannarino sabato 8 luglio con il tour per il nuovo album “Apriti Cielo”. Domenica 9 attesi Stefano Bollani con “Napoli Trip”, Flo e Marco Biasetti Quartet.  Avete tre giorni per caricarvi di energia per il concerto più esplosivo per programma: il 12 luglio sarà impossibile non ballare con Gogol Bordello e Dubioza Kolektiv, seguiti da Disperato Circo Musicale e Frank DD & Friends. Per la notte rossa di Avis Pistoia ospiti la serata successiva, il 13 luglio, Niccolò Fabi e Radio Lausberg. A chiudere il cartellone altre due serate di alto livello musicale. Venerdì 14 luglio Tom Odell, Elya, Eman e Leave the Memories, e poi l’ultima serata per salutarci. Sabato 15 luglio chiude l’edizione 2017 Charlie Musselwhite, accompagnato da Fabio Treves & Alex Gariazzo, oltre a Borrkia Big Band feat. Danny Bronzini e Mimmo Mollica seguiti da Lambstone.

Per chi ne ha la possibilità vale decisamente la pena di prendersi qualche giorno. Una combinazione di musica e panorami stupendi potrebbero rivelarsi rigeneranti. Pistoia è facilmente raggiungibile il sito del festival non manca di dare tutte le informazioni necessarie: come arrivare, dove dormire. E le modalità di acquisto del biglietto certo. La musica di qualità è a Pistoia. Ci vediamo in Piazza del Duomo.