Conto alla rovescia per tornare a casa: meno di un mese a Home Festival

Da alcuni anni Home Festival è sinonimo di musica bella e di fine estate. Eletto per il terzo anno consecutivo Miglior Festival Italiano agli Onstage Award, anche quest’anno HF si rinnova. Sempre più musica in programma, ma anche più attività collaterali e…un attimo, andiamo per gradi.

Un accenno di biografia per chi non lo conosce: Home Festival nasce solo 7 anni fa, nel 2010. Una storia giovane, fatta da un team giovane che ha capito come renderlo ogni anno l’esperienza da riprovare. Testimoni dell’ottimo lavoro sono i numeri: le presenze sono schizzate sempre più in alto ogni anno, raggiungendo le centomila presenze già nel 2013. Da li, una storia sempre in crescita. Sempre più artisti, sempre più attività collaterali, sempre più legame con il territorio.

Quest’anno la storia di Home Festival si ripete. L’ultimo fine settimana di agosto l’area dell’ex-dogana di Treviso prende vita. Guardando dall’alto l’area del festival non si può che restare a bocca aperta: otto palchi, tantissimi stand per cibarsi ogni giorno con sfiziosi piatti diversi, chioschi delle associazioni del territorio, e il campeggio. Da qualche anno infatti, chi va a Home Festival si sente ancora di più a casa: tende in spalla (o comodamente già montata nell’area camping), bastano due passi per godersi appieno tutte le quattro giornate. Una risposta perfetta, che ha eliminato anche uno dei maggiori punti di criticità delle scorse edizioni: i collegamenti. Il 2017 vedrà aprire i cancelli di casa già dal mercoledì. Il 30 agosto la serata gratuita è in collaborazione con Aperol Spritz per iniziare il riscaldamento pre-festival. E si parte alla grande con Rumatera, Max Gazzè, Omar Pedrini, Kraven e Los Massdores. L’inizio vero e proprio è pergiovedì: l’ultimo giorno di agosto si prospetta caldissimo con Duran Duran, Moderat, The Bloody Beetroots, Clap! Clap!, Godblesscomputers, Pop X. Da qui in poi, pronti a ballare non stop: venerdì, sabato e domenica non ammettono cali di energie. Liam Gallagher, Justice, The Wailers play “Legend”, l’onnipresente Samuel; attesi anche You Me At Six, Ex-Otago, Ackeejuice, Christaux. Domenica ci si saluta con Mannarino, Afterhours, Le Luci Della Centrale Elettrica, Levante, Txarango e I Maghi di Ozzy

Se avete bisogno di staccare un po’ dalla musica non vi preoccupate, perché Home Festival è anche mostre artistiche, eventi sportivi…saranno ben 160 le attività culturali e sportive dell’ottava edizione. Una piccola città di che si crea per quattro giorni, dove la presenza del territorio si nota sia nelle collaborazioni, che nel numero di volontari e di associazioni che ogni anno tornano a dare una mano. Per HF numero otto si attende ancora più partecipazione: gli organizzatori hanno dichiarato con il sorriso che sarà un anno meraviglioso. Per incrementare ancora un esperienza già memorabile sono state introdotte anche alcune novità. Assetati? Nessun problema, quest’anno potrete bere acqua gratuitamente. Home Festival ha infatti previsto la distribuzione durante tutto l’evento. E per rispettare l’ambiente saranno implementati i punti di gestione dei rifiuti; un aspetto già molto accurato, che è valso all’organizzazione un riconoscimento. L’ultima novità? I token, già diffusi da tempo nelle grandi manifestazioni, saranno di nuovo utilizzati a Treviso, ma in formula rimborsabile. Sarà l’edizione che infrangerà tutti i
record, attendiamo turisti da più di venti nazioni diverse”, e noi, anche quest’anno ci saremo, per raccontarvi come si sta a casa!

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: