Artivive Festival a Soliera: in arrivo la nuova vivissima edizione

Dal 6 al 9 luglio Artivive Festival giunge alla sua undicesima edizione e noi con lo zainetto, sempre pronti a muoverci, lo seguiamo dal 2007. Sotto il palco, nelle piazza dei concerti e nelle piazzette, al cinema teatro, presso le succulente vie ad assaggiare prelibatezze e bere una buona e fresca birra.

Perché ci piace ArtiVive? E’ uno di quei festival fatto col cuore, dove si sente l’impegno delle persone che ci lavorano da anni e si vede crescere l’evento di anno in anno. Ecco, per questo ci piace molto. E poi, beh, per il programma: anche quest’anno ampia scelta: si va dai concerti al teatro passando per l’arte di strada. 

Tutti gli eventi si svolgeranno nel centro storico di Soliera (MO) e non mancheranno anche i banchetti di street-food, mercatino hand-made e un’interessante live di street-art. Gli spettacoli e concerti, ad eccezione dell’appuntamento del 9 luglio con Blonde Readhead, Xiu Xiu, Criastiaux saranno gratuiti. Studiamo un po’ il menù.

Venerdì 7 si esibiranno una solista e una band indie-rock del panorama italiano: Giungla e His Clancyness che apriranno al californiano Kevin Morby. La serata terminerà al circolo Dude con il live dei milanesi The Glunts (post-punk). Sabato 8 altra serata musicale ad ingresso gratuito: in apertura Mood e Padre Gutiérrez, seguiranno Sick Tamburo e Soviet Soviet. Il dopo festival sarà sempre al Dude con un po’ di elettronica a cura del giovane producer romano Capibara. Domenica 9 arriva il concerto dei Blonde Readhead, Xiu Xiu, Criastiaux che seguiremo sottopalco…non vediamo l’ora!

Oltre ai concerti anche un’interessante programma teatrale. In piazza aprirà il festival il 6 luglio, Ugo Sancez Jr un geniale e coinvolgente clown e mattatore italiano, poi “Reading: Faschion Macht Frei” dall’autore del premiatissimo “La Merda”, Cristian Ceresoli al Teatro Italia. 

Sabato 8 il clown Andrea Menozzi con lo spettacolo “O come arachide”, e per finire in bellezza Teatro dei Venti porta il suo spettacolo di strada “Pentesilea”.

Una delle chicche del festival è “play your song”: un pianoforte vi attende quando sono concluse tutte le esibizioni, per farvi suonare i tasti in bianco e nero. Ma non c’è da scordare anche una performance di street art…insomma, difficile riassumere tutto! La soluzione? Andare ad ArtiVive Festival e scoprire ogni evento!