A Ferrara tornano le stelle internazionali: Ferrara sotto le stelle 2017

L’estate emiliana è torrida, fatta di pianura, caldo, ma anche di appuntamenti musicali. A Ferrara, in particolare, c’è un festival capace di portare tante stelle in città.

La prima edizione di Ferrara sotto le stelle è datata 1996. Quel primo anno si è delineata da subito l’identità di una manifestazione con le idee molto chiare: solo musica di alta qualità. Negli anni gli organizzatori hanno tenuto a mente continuamente a questo principio. I programmi hanno spaziato sin da subito da rock in tutte le sue declinazioni al cantautorato italiano e internazionale. I nomi che hanno calcato il palco del festival arrivavano da lontano e spesso per esibirsi in date esclusive per l’Italia. Anche quest’anno rimane la location che rende ancora più interessanti gli appuntamenti musicali. Uno dei luoghi piuù bella della città, il Castello Estense, fa da sfondo al calar della sera. La piazza del castello viene riempita di amanti della buona musica in attesa, tutti rivolti verso il gigantesco palco. Neii giorni precedenti le biciclette sfrecciano davanti agli addetti al montaggio dello stage, che quest’anno si è illuminato il 20 giugno. Ad inaugurare l’edizione 2017 è stata Agnes Obel, con l’unica data italiana del suo tour. Il secondo appuntamento è di nuovo un esclusiva nazionale: il 28 giugno arrivano ali Alt-j.  La band alternative rock, connubio di stili diversi, si è fatta notare vincendo anche diversi premi tra cui il Mercury Price. Special guest della serata Lemon Twigs con il rock pop made in NY. Il gruppo, in attività da pochi anni, è riuscito a farsi velocemente notare per le sonorità originali sia live che contenute nel cd Do Hollywood.  Qualche giorno di pausa prima del nuovo appuntamento, il 3 luglio. A salire sul palco saranno i Fleet Foxes, di ritorno in Italia dopo sei anni. In tour per presentare il nuovo album Crack-Up, la band alt-folk sarà anticipata da Hamilton Leithauser, leader del gruppo pop The Walkmen. Il 6 luglio è la volta un gruppo italiano che nel giro di poco tempo ha conquistato un’ampissima fetta di audience indie: The Giornalisti. La band romana ha individuato le frequenze giuste sintonizzandosi su una corrente di nuovo cantautorato italiano e cavalcando l’onda. Dopo una pausa di qualche giorno sarà ospite del festival un artista autoctono: Le luci della centrale elettrica. il 19 luglio si terrà infatti la tappa ferrarese del tour del  nuovo album, Terra. A chiudere il festival sarà la volta di White Lies, il 27 luglio. Un incrocio tra dark music, dance vintage e new wave che mantiene inalterato l’apprezzamento da ben quattro album.

Il cartellone anche quest’anno non tradisce le aspettative, nonostante il minor numero di date. La qualità insomma, prima della quantità. I concerti saranno tutti all’aperto, ma per accedere vi servirà un biglietto che vi consigliamo di comprare prima: molte date sono già sold out, visti i prezzi competitivi e l’importanza del festival. Per chi ha bisogno di maggiori informazioni basta navigare un po’ nel sito, dove oltre ai concerti e le info sugli artisti troverete altre risposte: dove dormire? come arrivare? Beh, non ci resta che lasciarvi all’imbarazzo della scelta, e ci vediamo là!

 

Translate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: