LeZampeDiZoe

A “Casa” de Le Zampe di Zoe “Ogni canzone è come un figlio”

Casa è l’Ep d’esordio de Le Zampe di Zoe, 5 tracce con temi profondi e musicalità allegra, un contrasto travolgente.

Le Zampe di Zoe sono principalmente Elisa e Edoardo, tra la bassa modenese e Bologna hanno creato la loro musica, cantautorato pop che non ha paura di affrontare tematiche forti con leggerezza.

Nel 2019 pubblicano il primo brano, Cinema Lumière, dedicato a Bologna ma anche alla vita di provincia. “Zoe è il nome di un’ipotetica figlia futura; per noi ogni canzone è come un figlio. Le zampe siamo noi che ne costruiamo il percorso.”

L’intervista è in onda mercoledì 10 marzo alle 16.30 su Radio Città Fujiko

Il 19 febbraio 2021, per Trasporti Eccezionali è uscito il primo Ep intitolato Casa. “Casa sono le mura che ti costruisci con le esperienze, oggi purtroppo ha assunto il significato di mura che delimitano all’interno di confini. Noi abbiamo dato alla Casa un significato di apertura.”

La band è formata da Elisa ed Edoardo con l’aggiunta di Jay e Martino alla parte ritmica. Le musicalità della band si rifanno al cantautorato italiano: Samuele Bersani, Brunori Sas, Levante, ma anche tutto il filone dell’indie più poetico e ispirato, pescando dal passato e dal presente cercando sempre una linea personale ed originale. 

L’Ep è uscito per Trasporti Eccezionali che oltre ad essere l’etichetta è soprattutto un progetto di residenze artistiche tra cui la Casa della Cultura di Calderara di Reno, “senza cui l’album non sarebbe probabilmente esistito” in cui Le Zampe di Zoe ha avuto modo di conoscere e collaborare con varie persone. Sotto la guida  di Antonello D’Urso per la composizione, Franco Pezzoli per quanto riguarda lo sviluppo della performance e Daniela Galli come coach vocale ha preso vita l’album. La residenza artistica doveva iniziare a marzo scorso, per ovvi motivi il tutto è stato spostato e condensato in meno tempo durante l’estate.

L’album parla di temi molto forti, alcuni brani sono autobiografici come Pia che parla di dislessia e di come la musica possa essere una cura. Sacchetto per il Vomito che dentro ad un brano allegro e brioso racconta di una profonda mancanza. Casa è una raccolta dei momenti belli, la nostalgia della felicità che si è provata e alla quale si ambisce. Casa è la pace dei sensi, è la conseguenza suprema di tutte le nostre scelte.

Le altre canzoni hanno temi più generali, ma nemmeno troppo. Castello di Thiene parla di disagio generazionale e Portogallo di una ragazza in Erasmus con i suoi pensieri sulla vita e sulla morte.

Nonostante la breve carriera Le Zampe di Zoe han già avuto modo di suonare a diversi festival e concerti, nell’autunno 2019 vincono il bando del Modena Beat Festival e sono tra i vincitori di Tieni il Palco di Bologna.